La società australiana Flirtey ha appena fatto la prima consegna legale a lunga distanza da drone negli Stati Uniti.

Nella Virginia rurale venerdì scorso, i droni dell’azienda hanno portato un carico utile di medicine in una clinica di salute pop-up remota. La clinica, che serve più di 3.000 pazienti in un singolo fine settimana ogni anno, ha difficoltà a fornire tutti i farmaci che i suoi pazienti richiedono. Le farmacie più vicine sono 35 miglia di distanza sulla mappa e prendere 90 minuti per raggiungere in auto. Il viaggio può essere completato significativamente più velocemente in aereo.

La NASA ha volato la medicina in un aeroporto locale utilizzando il proprio veicolo aereo senza equipaggio. Da lì, il drone di Flirtey ha completato l’ultimo miglio della consegna, facendo tre viaggi separati per trasportare dieci chili di carico.

Re / code ha parlato con il CEO di Flirtey, Matthew Sweeny, che ha sottolineato che la consegna del drone non richiedeva che gli aeroporti fossero chiusi al traffico regolare. “La ragione per cui è importante”, ha detto, “è perché mostra che i droni possono operare in sicurezza intorno ad altri velivoli.”

Ci sono ancora molti ostacoli da superare prima che la consegna dei droni diventi veramente praticabile.

Per uno, le note del Wall Street Journal, non ci sono molti droni commerciali che potrebbero volare il viaggio di 35 miglia senza che le loro batterie muoiano.

Considerando anche la difficoltà causata dal piccolo carico utile che questi droni possono gestire, diventa chiaro che la tecnologia non è ancora sufficientemente avanzata per eseguire consegne affidabili.

Flirtey ha ricevuto un’approvazione speciale per eseguire questa consegna come parte di una dimostrazione, ma il WSJ ci ricorda anche che ci sono una serie di regole FAA che vietano efficacemente tali attività. Le regole UAV proposte dall’agenzia, che limitano l’operazione alla distanza di linea di vista e non consentono il volo su persone o in città, ostacolerebbero gravemente la capacità di un’azienda di consegnare merci con droni.

Indipendentemente da ciò, il CEO di Flirtey Sweeny definisce la consegna un “Kitty Hawk moment”, riferendosi allo storico primo volo aereo realizzato dai fratelli Wright.

Amazon si sta ancora preparando a consegnare
Alla fine del 2013 Amazon ha annunciato Prime Air, un sistema di consegna drone “progettato per ottenere in modo sicuro i pacchetti nelle mani dei consumatori in 30 minuti o meno.”La società sta litigando con la FAA da allora-circa le loro 333 esenzioni per la prova, circa i requisiti di line-of-sight e più.

Per quanto improbabile come sembra che Prime Air sarà pan fuori, Forbes ha riferito che Amazon è morto sul serio il servizio di consegna drone. Secondo la rivista, Amazon sta scansionando i cortili di Seattle per gettare le basi per un eventuale lancio.

All’inizio del mese Andru Edwards, residente a Seattle e una “personalità di Amazon video”, ha twittato che “Amazon sta arrivando a casa mia per scansionare il mio cortile per la consegna dei droni Prime Air la prossima settimana!”

Forbes sottolinea che il vice amministratore della FAA Michael Whitaker ha testimoniato davanti al Congresso che i regolamenti formali per gli UAV commerciali dovrebbero essere pronti entro 12 mesi. Amazon, da parte sua, ” ha detto che è determinato a essere pronto non appena tali regolamenti saranno approvati.”

Dati gli ostacoli evidenziati dalla consegna dei droni Flirtey, non è chiaro che le regole proposte dal Congresso consentirebbero al servizio di consegna di Amazon di funzionare. Amazon, tuttavia, continua a prepararsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.