È sicuro volare dopo l’ictus?

di Barbara
(Luang Prabang Laos)

Domanda::Sei settimane fa ho avuto un mini ictus TIA. Poiché viviamo a Luang Prabang, Laos, non c’è assistenza medica disponibile. All’inizio abbiamo pensato che fosse un problema all’orecchio medio mentre cadevo a terra e avevo perso l’equilibrio e la vista offuscata. Il giorno seguente siamo andati a Vientiane da un medico francese che mi ha subito dato asprin e ci ha detto di andare all’ospedale Bumrungrad di Bangkok. Ce l’abbiamo fatta il giorno seguente.Sono stato ricoverato e dato una risonanza magnetica e gli occhi controllati. La risonanza magnetica ha mostrato un piccolo ictus. Gli occhi sono buoni. I sangue mostravano colesterolo alto.
Sono stato messo su Asprin 50. Lipitor 10mg una volta al giorno e Methycobal 500 mcg due volte al giorno.
Il neurologo ha detto che questo era un buon trattamento e non avrei dovuto avere altri problemi. Purtroppo la scorsa settimana ho avuto un altro attacco, anche se non così male come il primo ancora spaventoso sapendo nessun aiuto medico disponibile. Mi sto riprendendo ancora una volta e mi sento ancora molto stanco.
Sto tornando in Nuova Zelanda sabato e mi chiedo se c’è qualcos’altro che dovrei prendere per prevenire un altro attacco. Si tratta di un volo di 12 ore.
Sono una femmina di 63 anni.
Spero che tu possa aiutare.
Molte grazie
Barbara
Risposta: Ecco alcuni suggerimenti da seguire quando si vola dopo aver avuto un ictus:
1. Ottenere il permesso dal vostro medico a volare. Inoltre, chiedi al tuo medico se dovresti apportare modifiche ai farmaci o ai cambiamenti nel dosaggio del farmaco prima di volare. Chiamerei il tuo medico in Nuova Zelanda se non ne hai uno che puoi contattare in Laos.
2. Se ti siedi in una posizione per troppo tempo, il sangue può accumularsi e questo aumenta il rischio di un coagulo di sangue e ictus. Per aiutare a prevenire questo, allungare periodicamente le gambe, spostare le caviglie in cerchio e su e giù, camminare e indossare un tubo di supporto per evitare che il sangue si accumuli.
3. Bere acqua ed evitare bevande alcoliche.
4. In caso di gonfiore o dolore ai polpacci dopo il volo, consultare un medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.